Musei e Aree Archeologiche

Le aree archeologiche attrezzate e aperte al pubblico ed i musei affidati alla Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria meridionale costellano l’intero territorio laziale.

Bolsena - Area archeologica di Volsinii
Capena - Antiquarium di Lucus Feroniae, Area archeologica e Villa dei Volusii
Cassino - Museo Archeologico Nazionale “G. Carettoni” e Area archeologica di Casinum
Cerveteri - Necropoli della Banditaccia
Civitavecchia - Terme di Traiano
Formia - Museo Archeologico Nazionale
Licenza - Villa di Orazio
Minturno - Comprensorio archeologico e antiquarium di Minturnae
Sabaudia, San Felice Circeo - Comprensorio archeologico del Circeo
Santa Severa - Area archeologica e Antiquarium di Pyrgi
Sutri - Area archeologica, anfiteatro e Mitreo di Sutri
Tarquinia - Museo archeologico nazionale tarquiniense e Necropoli dei Monterozzi
Tivoli -   Area Archeologica e Antiquarium del Santuario di Ercole Vincitore
Tuscania -  Museo nazionale archeologico tuscanese
Veio -    Santuario di Portonaccio
Vulci -   Museo archeologico nazionale di Vulci e Parco Naturalistico Archeologico

Consulta le informazioni relative alle agevolazioni per l'ingresso

  

      *** AVVISO AI VISITATORI ***

Si segnala al gentile pubblico che il percorso di visita all’interno delle aree archeologiche è spesso accidentato, pertanto è necessario prestare la massima attenzione sia lungo i sentieri, sia all’interno di tombe e/o strutture antiche. Si consiglia inoltre di indossare calzature adeguate.

Si rimette alla responsabilità personale dei visitatori la valutazione di accedere ai luoghi meno agevoli (camere funerarie, percorsi inclinati e accidentati, scale).

L’amministrazione declina, di conseguenza, qualsiasi responsabilità in merito ad eventuali infortuni.