Museo Archeologico Nazionale di Formia

 

NOTIZIE UTILIIngresso Formia

Via Vitruvio, 184 – 04023 Formia (Lt)

tel.: (+39) 0771 770382

fax: (+39) 0771 770382

e-mail: sar-laz.museoformia@beniculturali.it

Prenotazioni: necessarie, tramite tel. o fax, per la visita della Tomba di Cicerone (sito archeologico all'aperto).

Direttore: Dott.ssa Nicoletta Cassieri

Orario di visita: ore 8.30-19.30

Chiusura: 1° gennaio, 1°maggio, 25 dicembre

Eventuali aperture straordinarie saranno comunicate sul sito internet del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (www.beniculturali.it)

Biglietto intero € 3,00, ridotto € 1,50 (comprensivo dell’ingresso al Museo e all’area archeologica della c.d. Tomba di Cicerone), fatte salve le agevolazioni previste dal regolamento di ingresso ai luoghi della cultura italiani, consultabili nel sito web del MiBACT. Apertura gratis la prima domenica del mese.

 carta dei servizi

 

Carta della qualità dei servizi

 


Il Museo occupa una parte dell’ala meridionale del Palazzo Municipale risalente al 1850-1860.

In precedenza l’area, compresa tra il rione Mola e quello di Castellone, era occupata da un convento di Carmelitani e dalla relativa chiesa intitolata alle “Anime Sante del Purgatorio e di Santa Teresa d’Avila” realizzati durante il Settecento. Nel 1806, con l’abolizione degli ordini ecclesiastici, il complesso divenne proprietà del Comune e fu utilizzato dalle truppe di passaggio, ma già alla metà dell’Ottocento, non potendo più essere mantenuta la malconcia struttura, fu ceduta a Ferdinando II di Borbone. Venne allora avviato un notevole ampliamento dell’impianto sul lato mare attraverso la creazione di un nuovo corpi di fabbrica con funzione di caserma di fanteria e di cavalleria, articolati attorno a due cortili. Per questo motivo il cortile inferiore su cui gravitano gli ambienti museali è denominato “degli Stalloni dei Borboni”.

MAGGIORI INFORMAZIONI SULL'ESPOSIZIONE


cartina google Come raggiungerci