Interamna Lirenas

Promotore/Curatore
Soprintendenza Archeologia Lazio e Etruria meridionale/University of Cambridge (U. K.)
Responsabile
dott. Giovanna Rita Bellini
Categoria
archeologia preventiva
Anno inizio
2010
Anno fine
2017

Finanziamento

Il progetto, finanziato dalla British Academy e dall’Università di Cambridge (Faculty of Classics e McDonald Institute for Archaeological Research), e validamente supportato dall’amministrazione comunale di Pignataro Interamna.

Abstract

Il progetto "Interamna Lirenas", redatto dall'università di Cambridge Faculty of Classics su precise indicazioni della Soprintendenza e con questa pienamente condiviso, è incentrato sulla conoscenza della colonia latina di Interamna Lirenas (Pignataro Interamna- FR) e del suo ager, con un programma sistematico di prospezioni geofisiche, ricognizioni sistematiche di superficie e analisi. Nel progetto territoriale confluiscono anche i dati provenienti dalle attività di tutela della Soprintendenza soprattutto conseguenti ad interventi di Archeologia preventiva.

-studio del materiale archeologico;

-integrazione dei dati su piattaforma GIS.

Descrizione

Il progetto "Interamna Lirenas", redatto dall'università di Cambridge Faculty of Classics su precise indicazioni della Soprintendenza e con questa pienamente condiviso, è incentrato sulla conoscenza della colonia latina di Interamna Lirenas (Pignataro Interamna- FR) e del suo ager, con un programma sistematico di prospezioni geofisiche, ricognizioni sistematiche di superficie; analisi e studio del materiale archeologico; integrazione dei dati su piattaforma GIS.

Il progetto, finanziato dalla British Academy e dall’Università di Cambridge (Faculty of Classics e McDonald Institute for Archaeological Research), e validamente supportato dall’amministrazione comunale di Pignataro Interamna, è co-diretto dal Prof. Martin Millett e dal Dott. Alessandro Launaro (Cambridge), con la collaborazione della Dott. Sophie Hay (BSR/APSS) per le prospezioni geofisiche e della Dott. Ninetta Leone per lo studio dei materiali archeologici, e dalla dott. Giovanna Rita Bellini responsabile del progetto per la Soprintendenza.

Nel progetto territoriale confluiscono anche i dati provenienti dalle attività di tutela della Soprintendenza soprattutto conseguenti ad interventi di Archeologia preventiva.

La ricerca è articolata in tre fasi:

- Città e territorio: prospezioni geofisiche, ricognizioni sistematiche di superficie; analisi e studio del materiale archeologico; (2010-2013)

- Città: attività di indagini archeologiche di tipo non invasivo (georadar) e raccolta sistematica dei reperti di superficie con setacciatura dei terreni (2015-2017)

- Scavo archeologico del teatro individuato a seguito dell'integrazione dei metodi di indagine geofisica (magnetometria e georadar) (2014; 2015)

I dati acquisiti sono stati annualmente presentati nel Convegno istituzionale della Soprintendenza “Lazio e Sabina” e su PBSR, mentre i primi risultati dello studio dei materiali ceramici sono stati presentati nel Convegno di Spoleto “Le forme della crisi: produzioni ceramiche e commerci nell’Italia centrale tra romani e longobardi” .

Obiettivo condiviso del progetto “Interamna Lirenas” e della stretta collaborazione tra Soprintendenza e Università di Cambridge è quello di giungere alla redazione di una carta archeologica funzionale sia allo studio diacronico dell’occupazione e dello sviluppo del territorio sia ad una più efficace tutela, non sempre totalmente garantita dal vincolo archeologico diretto gravante sull'intera area urbana antica (D.M. 14-06-1979).

Informazioni

giovannarita.bellini@beniculturali.it