I paesaggi di Francesco

I paesaggi di Francesco trae ispirazione dalla fusione di spiritualità e natura che sorprende il I paesaggi di Francescovisitatore e il pellegrino attraversando la Tuscia. Si ha notizia di un viaggio apostolico di San Francesco nella Tuscia nel 1222 (o forse nel 1213) e l’itinerario segue un immaginario percorso nei luoghi che hanno accolto il Santo Patrono d'Italia, attraverso le città e i Monasteri che furono teatro del suo apostolato e che ne conservano la memoria.

Lungo la Cassia da Acquapendente/Bolsena /Montefiascone

1. Viterbo. Escursione all’antica Ferento con gli archeologi dell’Università della Tuscia, e visita alla basilica di san Francesco alla Rocca (nel 1236 i Francescani iniziarono a costruire sul colle di Sonsa a Viterbo, una nuova chiesa per concessione di Gregorio IX).

2. Santa Maria Forcassi (Forum Cassi), tappa fondamentale lungo la via Cassia, all'incrocio con la strada che veniva da Tuscania: visita al cantiere di restrauro.

3. Sutri: Teatro, Mitreo/chiesa di Santa Maria del Parto (culto micaelico e affreschi dal XIII).

 
Verso la Clodia

4. A Tuscania, dove Francesco soggiornò nel 1222 e che fu teatro di una guarigione miracolosa. Nell'ex Convento francescano di Santa Maria del Riposo (da lui fondato e oggi sede del Museo Archeologico Nazionale) la vita e i miracoli del santo è narrata nelle lunette del Chiostro. Nel Museo sarà allestita una mostra sull'esito degli scavi archeologici dell'Abbazia di San Giusto (con visite guidate al sito).

5. Canino, ex Convento di San Francesco, dove è allestito il Museo Archeologico Civico e visita al Parco Archeologico Naturalistico di Vulci.

6. A Tarquinia sarà allestita una mostra sugli scavi archeologici nella cella rupestre di Santa Restituta, oggetto di campagne archeologiche annuali in collaborazione con Sapienza -Università di Roma, con visite guidate al sito; visite tematiche a Palazzo Vitelleschi (sede del Museo Archeologico Nazionale).

7. Antica città di fondazione papale di Cencelle (tra Tarquinia e Civitavecchia). Mostra al Forte Michelangelo del Porto di Civitavecchia con visite guidate al sito di Cencelle, in collaborazione con l’Autorità Portuale di Civitavecchia e Sapienza -Università di Roma.  

8. Santa Severa/Pyrgi - Sito di Castrum Novum (luogo del martirio di san Secondiano, uno dei martiri/poi patroni di diversi centri della Tuscia, reliquie a Tarquinia e Tuscania).

9. Cerveteri: escursione alla necropoli della Banditaccia e al Santuario della Nostra Signora di Ceri madre della Misericordia con pavimenti e affreschi del XIII secolo.

10. Formello: Escursione alla Domusculta Capracorum, fondata nell’VIII secolo da Papa Adriano I nell’attuale territorio di Formello

11. Veio: escursione nella città etrusca con gli specialisti del CNR e Sapienza -Università di Roma .

 

A Roma

12. Arrivo a Roma e visita nei luoghi di San Francesco: S. Tommaso in Formis, la Torre di Jacopa de’ Settesoli, San Francesco a Ripa.

Tuscania - Chiostro ex convento di S. Maria del Riposo